24lug

Eroine Pixar: coraggiose e ribelli. #7 Edna Mode

Aspettando l’arrivo di Ribelle – The Brave, l’ultimo film della mitica Pixar nelle nostre sale a partire dal 5 settembre, abbiamo deciso di riscoprire i personaggi femminili che più hanno segnato la storia dello studio di animazione, e di scegliere insieme a voi i nostri preferiti. Questa volta torniamo a parlare del film Gli Incredibili – Una normale famiglia di supereroi e di uno dei personaggi più amati della Pixar, la stilista Edna Mode!

Ok, Edna non è esattamente la protagonista di questo film, e il suo non è un personaggio d’azione, ma buca lo stesso lo schermo per la sua simpatia e la sua originalità, per cui era davvero impossibile non includerla nel nostro riepilogo! Doppiata in italiano da Amanda Lear, Edna “E” Mode fa la sua comparsa in questa storia di supereroi per aiutare la famiglia Parr (di cui vi abbiamo parlato la settimana scorsa) a tornare alle sue vecchie glorie con supercostumi iper tecnologici e resistentissimi, pensati per adeguarsi ai poteri di ciascuno degli Incredibili. Dopo 15 anni lontano dalla lotta a malfattori e criminali, l’ingrassato Bob decide infatti di riprendere di nascosto la sua attività eroica, ma per farlo ha bisogno di un travestimento adeguato e per aiutarlo c’è solo la mitica Edna, che nonostante il successo riscosso sulle passerelle di tutto il mondo (“Milano, tesoro, Milano!”), non vede l’ora di tornare a lavorare con “gli dèi”, come lei chiama i veri“super”, al contrario delle “supermodelle rinsecchite e con le labbra gonfie che pensano solo a se stesse”.

 E così, a partire dalla tuta per Bob, aka Mr. Incredible, Edna torna a scatenare la sua creatività creando una collezione completa, con il costume allungabile all’infinito di Elastigirl, quello resistente “alla scomparsa” della giovane Violetta, quello per il superveloce Flash e addirittura uno per il bebè Jack-Jack (che non mostra superpoteri “ma almeno sarà vestito bene”). Unica regola ferrea: niente mantelli! E qui sotto un piccolo video per ricordarvi il perché.

Con i suoi occhiali enormi e il suo accento indefinibile, Edna è diventata subito un mito, tanto che noi la iscriviamo d’ufficio nel novero delle eroine Pixar.Pensate cha a doppiarla nella versione originale in inglese è stato lo stesso regista, Brad Bird, e che il suo personaggio è stato così amato da essere scelto per presentare nel 2005 l’Oscar ai costumi, a fianco di una celebrità come Pierce Brosnan.

 

Moltissime sono le ipotesi su quale siano stati i modelli a cui la Pixar si è ispirata per il personaggio. La “E” che compare all’interno del nome è un omaggio a “Q”, vale a dire l’agente segreto che fornisce ogni volta a James Bond il suo incredibile equipaggiamento. “Mode” viene invece da un programma di grafica usato dalla Pixar, oltre a richiamare ovviamente la parola “moda”. Per quanto riguarda l’aspetto di Edna, è incredibile la somiglianza con l’attrice Linda Hunt, che tra l’altro ha svolto proprio la parte di una giornalista di moda nel film Prêt-à-Porter di Robert Altman. Il suo look ricorda però anche quello della famosa costumista cinematografica Edith Head (Vacanze Romane, Eva contro Eva, La finestra sul cortile), ma non si escludono rimandi all’inventrice della minigonna Mary Quant, mentre per il taglio di capelli (e per il carattere) molti l’hanno avvicinata alla temibile direttrice di Vogue Anna Wintour (che poi è quella che ha ispirato il romanzo e il film Il diavolo veste Prada).

 

 

 

 

"Questa è una tuta da barbone tesoro, non posso farti andare in giro così!"

Noi non sappiamo dirvi a chi assomiglia davvero Edna, ma di sicuro possiamo dirvi che è splendida e unica nel suo genere. E che se avesse incontrato Merida, l’intraprendente principessa di Ribelle – The Brave, non le avrebbe mai permesso di andare in giro con quegli antiquati corpetti medievali che stringono così tanto da non permettere neppure di tendere un arco!

 

Diteci cosa pensate di Edna, la considerate anche voi al pari delle altre eroine Pixar? Ricordatevi anche di dirci qual è la vostra preferita usando lo spazio in fondo per i commenti e di tornare a trovarci la prossima settimana per riscoprire insieme a noi un nuovo personaggio. Se ve li siete persi, ecco quelli di cui abbiamo parlato nelle settimane precedenti

 

- La Principessa Atta di A bug’s life (che potete trovare QUI)

- Mrs Potato, della saga di Toy Story (che potete trovare QUI)

- Boo, di Monsters & Co (che potete trovare QUI)

- Jessie di Toy Story (che potete trovare QUI)

- Dori di Alla ricerca di Nemo (che potete trovare QUI)

- Helen e Violetta Parr di Gli Incredibili – Una normale famiglia di supereroi (che potete trovare QUI)